L’Italicum è una legge bruttissima. Il fallimento filosofico di una norma tecnicamente pessima.

La legge elettorale italiana “Italicum” ha gravi difetti tecnici e contraddizioni politiche. Il testo, complesso e confuso, è un miscuglio di diverse istanze in conflitto le une con le altre e smentisce la mitologia del “renzismo” di creare una legge semplice e chiara. Con la previsione ballottaggio dell’Italicum, vero e proprio pericolo per la democrazia.

I lemuri: la giungla della riforma elettorale. Come districarsi in un dibattito soffocante.

Nel dibattito sulla legge elettorale, sempre in corso nel nostro paese, c’è ancora qualcuno che racconta che il proporzionale favorisce il proliferare di partitini, che la legge Calderoli abbia tolto le preferenze, che non c’erano più da 14 anni, e che il Mattarellum fosse un buon sistema elettorale. Ma la realtà è ben diversa.